Slideshow Image 1 Slideshow Image 2 Slideshow Image 3 Slideshow Image 4 Slideshow Image 5 Slideshow Image 6

Museo Diocesano di Bari

Progetto di ampliamento e adeguamento funzionale - prima sezione

  • Committente:
    Arcidiocesi di Bari-Bitonto
  • Anno:
    2015
  • Tipo:
    architettura
  • Status:
    realizzato
  • Team:
    arch. F. Russo, R. Russo
  • Consulenti:
    Goppion s.p.a. , DZengeneering
  • Superficie:
    400 mq
  • Localizzazione:
    Bari - Italia
 

Prima e fondante istanza è stata quella di programmare un museo flessibile, elastico nell’accogliere le attività di futura fruizione. L’obiettivo è quindi di riorganizzare il museo dando maggiore fruibilità e visibilità alle opere già in loco. L’intervento progettuale è quello di dotare il museo di due grandi sale espositive, riorganizzare una sala per l’Exultet, dotare il museo di un impianto di climatizzazione ed organizzare in due sale per gli incontri ed approfondimenti di carattere didattico con ricostruzione virtuale in modo tale da ricondurre le opere nel contesto originario di appartenenza. Nell’ambito del progetto di ampliamento del Museo Diocesano della Cattedrale di Bari si prevede di allestire una sezione destinata alle opere della Cattedrale ed un settore per i manufatti provenienti dalle chiese dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto.  l’allestimento mirerà a riformulare i criteri e le modalità di fruizione del Museo della Cattedrale di Bari, mediante strumenti didattici e ricostruzioni virtuali che rendano accessibili, a diversi livelli di approfondimento, le opere esposte riconducendole al contesto originario di appartenenza. Infatti, per un corretto accostamento ai manufatti artistici, differenziato in base all’età e al grado di conoscenza degli utenti, il museo potrà divenire luogo di incontro delle progettualità culturali. La redazione di nuovi pannelli didattici, la messa a punto di sistemi di visita guidata, l’elaborazione di formule comunicative sotto forma di laboratori e giochi didattici destinati alle scuole e ai bambini, assieme all’applicazione delle moderne tecnologie renderà maggiormente fruibili le opere esposte. L’adeguamento ed ampliamento del Museo da la possibilità di un riassestamento di tutto il Museo in una visione omogenea, adeguandolo alle nuove funzioni, attraverso una dotazione ed adeguamento degli impianti tecnologici ed un allestimento museale che corrisponda ad un percorso mirato alla conoscenza dell’evoluzione storica della Cattedrale di Bari. É stata quindi riorganizzata e progettata l’esposizione di tutto il materiale secondo un percorso cronologico dall’alto medioevo ai lavori di restauro della Cattedrale.